Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Cronaca
Un mostro chiamato Girolimoni PDF Stampa E-mail

mostrochiamatoA dicembre in libreria il libro di fabio sanvitale e armando palmegiani. Un'indagine su un very cold case: il caso Girolimoni. 7 bambine aggredite, violentate e uccise nella roma del fascismo. Un innocente perseguitato. Il probabile colpevole che sfugge alla giustizia. Una storia vera. Un libro di giornalismo investigativo che celebra come un racconto la roma di una volta, riapre il caso, ne individua contraddizioni e dubbi e contiene il profiling del vero responsabile dei delitti di roma.

 
La Banda della Uno bianca PDF Stampa E-mail

Un saggio sulla spietata banda che terrorizzò Bologna e dintorni
di Camilla Corsellini (Bevivino Editore) — Pag. 128 — Euro 10,00


unoSette anni. Per sette anni una Fiat Uno Bianca attraversa l'Emilia Romagna diventando la firma di una banda di killer che assaltano caselli autostradali, banche, uffici postali e supermercati, che uccidono e feriscono carabinieri, impiegati di banca, immigrati, nomadi e semplici cittadini. E poi scompaiono, come sono arrivati. Nessuna traccia. Nessun indizio. Sette anni di sangue, segreti, inseguimenti. Ventiquattro morti. Centodue feriti. Questa è la storia di tre fratelli a cui il padre ha insegnato a sparare nei campi, la storia di tre poliziotti che diventano banditi, di una macchina che significa terrore, di cinque Procure che non seppero o vollero fermarli, di una sensibilità malata che, quando si sente offesa, uccide.

Leggi tutto...
 
Sangue blu PDF Stampa E-mail

Antonio Rossitto
Mondadori - Collana Oscar Varia
Pagine 210
Prezzo 8,40 euro
Genere: true crime


bluFirenze, 1997: il conte Alvise Nicolis De Robilant viene ritrovato nel suo appartamento con il cranio sfracellato. Roma, 1991: Alberica Filo della Torre muore strangolata nella sua villa all’Olgiata. Portofino, 2001: Francesca Vacca Agusta si allontana per una nuotata e scompare. Incidente, suicidio o omicidio? Milano, 1993: l’imprenditore Raul Gardini muore suicida (forse). Roma, 1990: il costruttore Giorgio Recchi uccide l’ex moglie. Milano, 2002: Ruggero Jucker uccide e sevizia la fidanzata.

Leggi tutto...
 
Con il sangue agli occhi PDF Stampa E-mail

Un boss della banda della Magliana si racconta
Antonio Mancini, Federica Sciarelli
Rizzoli
Euro 14,00

Roma 1977. Mentre la polizia è alle prese con le Brigate Rosse, un potente clan criminale allunga le mani sulla città, monopolizza lo spaccio di droga e semina terrore a suon di piombo. È la banda della Magliana, un gruppo di affiliati che si spartiscono 600 miliardi di lire l'anno, in buoni affari con mafia, camorra e 'ndrangheta, ma anche con gli ambienti della politica e dell'estrema destra. Dopo dieci anni di sangue quasi tutti i componenti della banda sono morti ammazzati, da rivali o ex amici.

Leggi tutto...
 
Lo smemorato i Collegno PDF Stampa E-mail

Storia italiana di un'identità contesa
Di Lisa Roscioni
Ed. Einaudi Euro 26,50

collegnoA rendere clamoroso il caso dello smemorato di Collegno contribuirono sia la stampa sia l'opinione pubblica. Una vicenda privata si trasformò rapidamente in un fenomeno collettivo che vide coinvolte aree sempre più ampie della società, della politica e delle istituzioni. La storia fu subito costruita in funzione di miti e modelli culturali profondamente radicati nell'immaginario popolare: dal 'topos' degli sposi perduti e ritrovati a quello dell'impostura e dello scambio di persona. I precedenti storici e letterari furono evocati con precisione: dall'Ulisse di Omero a Martin Guerre, al colonnello Chabert di Balzac. Il caso ispirò romanzieri, poeti e drammaturghi, tra cui Pirandello e un inedito Eduardo De Filippo. Ai richiami letterari si saldarono questioni allora di scottante attualità, come il dramma dei dispersi della Grande Guerra. Che cosa definiva l'identità di un individuo? Poteva essere dimostrata attraverso prove scientifiche? Era invariabile nel tempo oppure poteva essere costruita ad arte o scambiata? La tensione che scaturiva da queste domande rifletteva i conflitti e le ansie dell'epoca. Ma la vicenda si rivela ancora oggi un campo d'indagine straordinariamente utile per comprendere le suggestioni - sociali, cronachistiche e letterarie - che contribuivano a formare l'opinione pubblica nell'Italia del fascismo al potere. Ma anche un punto d'osservazione sui confini che dividevano la sfera pubblica dalla vita privata nei primi anni di un regime impegnato a ridefinire l'identità nazionale degli italiani.

 
Omicidi americani. PDF Stampa E-mail

Da Kennedy a Columbine i grandi fatti di sangue raccontati dai premi Pulitzer

AAVV
Pagine: 307
Anno: 2006
Euro 15,00

Dopo il successo di Sette pezzi d’America tornano le grandi inchieste del giornalismo americano premiate dal Pulitzer. In questo secondo volume i grandi omicidi del Novecento americano. L’assassinio del presidente Kennedy, un’immensa tragedia collettiva qui testimoniata dal primo reporter che riferì al mondo l’evento. La strage della Columbine High School (che ha ispirato il premio Oscar Bowling a Columbine di Michael Moore), in cui due studenti massacrarono dodici compagni e un professore prima di suicidarsi. L’uccisione di quattro studenti da parte della Guardia Nazionale durante una manifestazione pacifista. Una setta segreta di Miami che compie omicidi sacrificali ed è dotata di una sanguinaria squadra di Angeli della Morte.

Leggi tutto...
 
Giallo Storia PDF Stampa E-mail

Leandro Castellani - Enigmi, intrighi e delitti del '900 


giallo storiaLa quarta di Giallo storia

Quattordici «storie gialle» del Novecento italiano ed europeo: delitti singolari, pagine segrete, sconvolgenti casi di cronaca ricostruiti attraverso un lavoro d’inchiesta svolto dall’autore in prima persona, sulle tracce di testimoni oculari e di informazioni inedite. L’assassinio di un apostolo del pacifismo alla vigilia del primo conflitto mondiale, l’impresa impossibile di un poeta-guerriero, l’uccisione di un prete scomodo nel clima burrascoso del primo fascismo, l’azione terroristica contro un monarca che sconvolge l’equilibrio internazionale, l’eliminazione violenta del teorico della «rivoluzione permanente», la tragica ripresa dell’inquisizione staliniana, le pagine segrete del «dossier atomica», lo scandalo italiano che turbò gli anni cinquanta, la tecnica degli omicidi politici, sino a fatti di cronaca la cui eco non si è ancora spenta, dal caso Marta Russo al delitto D’Antona.

Leggi tutto...
 
Cuori Neri PDF Stampa E-mail

Di Luca Telese
Dal rogo di Primavalle alla morte di Ramelli 21 delitti dimenticati degli anni di piombo

pres cuori_neriVentuno morti, un unico filo di sangue che attraversa un decennio complesso di storia italiana. Ventuno giovani, quasi tutti di destra o comunque considerati tali, caduti nella guerra spietata degli anni di piombo: mitizzati dai loro camerati, demonizzati dai loro nemici, dimenticati da tutti gli altri. Ma prima di tutto ventuno ragazzi e altrettante storie che dicono molto sul nostro presente e che per la prima volta vengono sottratte alla memoria di una parte per essere restituite alla memoria condivisa di un intero paese. Storie tragiche, sorprendenti, emblematiche, sanguinose e drammatiche: il romanzo criminale degli anni di piombo. Questo libro è il frutto di un lavoro durato più di tre anni, durante i quali l'autore ha raccolto documenti spesso inediti, scovato fotografie, compulsato atti processuali, ritrovato vecchie interviste e trasmissioni televisive, ascoltato le voci di famigliari, amici e sopravvissuti a una stagione di odio e violenza.

Leggi tutto...
 
Un uomo abbastanza normale PDF Stampa E-mail

di Ruggero Perugini - ed. Mondadori


caccia-mostro-firenzeDal 1968 al 1985 i dintorni di Firenze sono stati teatro della più impressionante serie delitti mai registrata in Italia: sedici vittime, otto coppie sorprese nel buio, uccise con una pistola calibro 22, i cadaveri delle donne mutilati con un coltello per prelevarne macabri souvenir. Risultò ben presto evidente che dietro i duplici omicidi doveva esserci una sola mano, il serial killer soprannominato subito “il mostro di Firenze”: stessa scena, stessa pistola e, soprattutto, stesso rituale officiato dall'assassino dopo ogni delitto.
Ma chi era il mostro? Come catturarlo, in mancanza di un qualsiasi movente “ragionevole” che lo potesse collegare ai singoli episodi? Dopo una sequela di false piste e di errori giudiziari che portarono in carcere persone in seguito rivelatesi estranee, nel 1984 venne costituita una squadra investigativa speciale: la SAM, Squadra antimostro. Un anno più tardi l'indagine fu affidata al commissario Ruggero Perugini. Formato alla mitica accademia dell'FBI di Quantico in Virginia (quella resa celebre dal Silenzio degli innocenti di Thomas Harris), Perugini si mise immediatamente al lavoro:
studiò le scene dei delitti, s'immerse nell'enorme materiale sui serial killer disponibile in tutto il mondo, elaborò infine, con l'aiuto di esperti italiani e americani, l'identikit psicologico del mostro. A questo punto poteva avere inizio la “caccia”, una caccia molto particolare che consisteva nell'eliminare quanti più indiziati possibile, nel rifiutare qualsiasi suggestione che fosse contraddetta dai pochi fatti accertati.

Leggi tutto...
 
Il mostro ed il detective PDF Stampa E-mail

di Giuseppe Dosi, Vallecchi


La storia dell'investigatore che scagionò Girolimoni come presunto uccisore di bambini.

 
Coppie diaboliche PDF Stampa E-mail
di Gordiano Lupi e Sabina Marchesi

dal delitto di Marostica al giallo di Omegna.
34 casi di «crimine a due». 1902-2006
13,0x21,0 - 248 pp. – Euro 16,50

libri coppie_diabolicheCOPPIE DIABOLICHE di Lupi & Marchesi raccoglie numerose storie, lontane nel tempo e nello spazio, di coniugi, amanti, omosessuali, fratelli, padri e figlie dall'apparenza irreprensibile, ma capaci di gesti atroci, anche ripetuti ossessivamente nel tempo, fini a sestesi. Dal delitto di Maristica dei primi del Novecento ai mitici Bonnie e Clyde, per giungere al caso Bebawi, e infine, ai giorni nostri, a Marc Dutroux, il mostro di Marcinelle, a Erika De Nardo e Mauro (Omar) Favaro, senza dimenticare la coppia Mambro-Fioravanti, Christine e Lèa Papin... Un viaggio attraverso i crimini di coppia del secolo appena trascorso, manifestazioni di follia a due che si svuotano di ogni connotazione romantica per concretizzarsi in atti spaventosi e incontenibili, sfuggenti a ogni tentativo di comprensione e classificazione.

Leggi tutto...
 
Il caso Montesi PDF Stampa E-mail

Grignetti Francesco - 

Sesso, potere e morte nell'Italia degli anni '50

libro montesiSi dice “caso Montesi” e gli italiani sanno subito di che cosa si parla: il giallo irrisolto di quella ragazza, Wilma Montesi, scomparsa da casa nel centro di Roma e ritrovata cadavere su una spiaggia del litorale tre giorni dopo.Ma il caso va molto al di là del mistero di una giovane affogata nell’aprile 1953.
C’entra la politica, che si impadronisce dell’episodio e lo utilizza come arma impropria in vista delle convulse elezioni di quell’anno. È un capitolo importante nella storia del giornalismo: dopo vent’anni di regime fascista, gli italiani scoprono la forza del quarto potere. Segna l’irrompere sulla scena pubblica di nuovi protagonisti, figure destinate a durare: un giudice ambizioso che mette in crisi un governo; una testimone incontrollabile che fa tremare i potenti; un astuto colonnello dei carabinieri che regola alcuni conti con i cugini poliziotti; un gesuita che intesse trame con mezza Dc.Eppure il caso Montesi è molto di più. È un fenomeno di costume, un vorticoso impazzare di pettegolezzi, un folle gioco di dietrologie, l’uso politico della giustizia, l’irrompere del morboso nei timorati anni Cinquanta.

Leggi tutto...
 
Roma Criminale PDF Stampa E-mail

Cristiano Armati – Yari Selvetella

Dal rapimento di Aldo Moro all’assassinio di Pisolini

Newton & Compton Editori, pagg. 449


PARLARE DEL LATO OSCURO E MISTERIOSO DI ROMA, “CITTÀ FONDATA CON UN OMICIDIO E popolata con uno stupro di massa”, come scrive ironicamente il coautore Armati nel prologo “La legge di Romolo”, significa indagare il contesto sociale in cui il crimine viene perpetrato, e che, per certi versi, lo ha ispirato.
“Roma criminale” ripercorre la storia dei peggiori delitti che hanno macchiato di sangue la capitale. Anche quelli rimasti irrisolti.
Delitti pianificati o apparentemente inspiegabili, forme autoctone di malavita e sodalizi delinquenteschi radicati nei singoli quartieri: ogni fenomeno è oggetto di studio da parte degli autori.
A livello criminodinamico, se dalla Roma umbertina ci si sposta a quella dei giorni nostri, è facile notare sorprendenti analogie. Dietro la morte della Contessa Lara si affaccia l’omicidio – questo irrisolto – della moderna Filo della Torre.

Leggi tutto...
 
Non aprite agli assassini PDF Stampa E-mail

 

Antonio Padellaro

 

200 pagine

Roma 1968. Mosso da un sentimento contraddittorio di odio e insieme di giustizia, Enrico De Grossi, un ex alto ufficiale del Sifar di De Lorenzo, silurato dopo una misteriosa missione a Budapest, avvia un’indagine privata sull’assassinio di una donna, Maria Martirano, strangolata a Roma dieci anni prima. Di quel delitto erano stati accusati il marito dell’uccisa, l’imprenditore Giovanni Fenaroli, e un giovane elettrotecnico milanese, Raoul Ghiani, ritenuti il mandante e il killer di un omicidio architettato per riscuotere il premio di un’assicurazione sulla vita. E, malgrado si fossero sempre dichiarati innocenti, i due furono condannati all’ergastolo a conclusione di un celebre processo che lacerò l’opinione pubblica.

Leggi tutto...